Essere donna, madre, doula a Souda

Sono passati 15 giorni da quando il mio aereo è atterrato a Milano, proveniente da Chios: sembrano passate due ore e una vita. Proprio come mentre eravamo li, a Chios, nel campo profughi di Souda, che ci sembrava di essere appena arrivate eppure essere li’ da sempre. Perché la vita dei rifugiati va veloce e 

Leggi tutto…

Lettera di una doula ad una madre

“…Volevo lasciarti una riflessione sul pianto. Noi lo viviamo per quello che è per noi da adulti e lo associamo solo a tristezza, bisogno, disagio per colpa di qualcosa o qualcuno. Non è così per il neonato. È la sua unica forma di comunicazione, quindi lo usa per tutto. Tu sei la mamma perfetta per 

Leggi tutto…