“Memorie di un parto cantato”

Bruce Chatwin nel suo diario di viaggio in Australia Le vie dei canti, ci racconta che gli uomini del tempo antico percorsero tutto il mondo cantando; cantarono i fiumi e le montagne, le dune di sabbia e le saline. Andarono a caccia, mangiarono, fecero l’amore, danzarono, uccisero e in ogni punto del loro cammino lasciarono una scia di 

Leggi tutto…

Racconto di una nascita custodita

    Sonoro silenzio, radiosa tenebra, luce che cerca il suo equivalente in melodia, quiete che aspira a liberarsi in parole, vita nel buio della terra feconda. D. Hammarskjöld   Il cuore della notte, il sonno leggero come un lungo dormiveglia, ecco che squilla il telefono. Sono in piedi e in un attimo rispondo. Arrivo, 

Leggi tutto…

Lettera ad una neomamma

Quello della doula è uno spazio, più che un tempo. Mi può capitare di essere assunta da una mamma per essere con lei dopo il parto. Ma incontro dopo incontro, la relazione rimane sempre come se fosse ancora da avviare, quasi meccanica, la meccanica delle ore che devo stare con lei secondo gli accordi presi 

Leggi tutto…

Essere donna, madre, doula a Souda

Sono passati 15 giorni da quando il mio aereo è atterrato a Milano, proveniente da Chios: sembrano passate due ore e una vita. Proprio come mentre eravamo li, a Chios, nel campo profughi di Souda, che ci sembrava di essere appena arrivate eppure essere li’ da sempre. Perché la vita dei rifugiati va veloce e 

Leggi tutto…

Lettera di una doula ad una madre

“…Volevo lasciarti una riflessione sul pianto. Noi lo viviamo per quello che è per noi da adulti e lo associamo solo a tristezza, bisogno, disagio per colpa di qualcosa o qualcuno. Non è così per il neonato. È la sua unica forma di comunicazione, quindi lo usa per tutto. Tu sei la mamma perfetta per 

Leggi tutto…